Navigazione veloce

Accademia della crusca

Durante l’a.s. 2016/2017 sei classi di scuola primaria (4B, 4D, 4E, 5D, 5E, 5F) e sei della scuola secondaria (1C, 1E, 1F, 2C, 2E, 2F) hanno aderito al progetto “La centralità dell’italiano per la formazione e la crescita dello studente”, indetto dall’Accademia della Crusca d’intesa col MIUR.
Tutte le dodici classi si sono cimentate nello studio del testo normativo e in particolare : le sei classi della scuola primaria hanno sviluppato il percorso “I valori e le parole”; cinque classi della scuola secondaria hanno realizzato un’ attività su “Il linguaggio della legalità”; mentre la classe 2C di scuola secondaria ha dato vita ad percorso didattico autonomo e originale dal titolo “Luce dai fondali: un articolo (di legge) in apnea”.
Il progetto prevedeva un’ attività di ricerca-azione sui temi dell’educazione linguistica con lo scopo di migliorare l’apprendimento della lingua italiana e di diffondere una maggiore consapevolezza della centralità della lingua nei processi di crescita degli studenti.
Esso è stato una prima occasione per avvicinare gli alunni al rigore del testo normativo e per ammirare la chiarezza presente in questo tipo di testi, che quando manca genera grandi lacune e serie difficoltà nel regolare espletamento del vivere sociale.
In tutte le classi che hanno aderito al progetto c’è stata una piena condivisione delle ricerche. Gli alunni hanno risposto in maniera entusiastica alle attività proposte e si sono mostrati pienamente interessati anche durante la fase di ricerca lessicale. Il dizionario è diventato uno strumento colmo di risposte e di sorprese e alla fine sono stati realizzati disegni, mappe concettuali, cartelloni e poesie.